14° RALLY RONDE DEL CANAVESE
Rivarolo, 23 e 24 febbraio 2019


La Due Gi Sport esordisce nella stagione rallystica 2019 contando un 10% degli equipaggi iscritti alla prima gara Piemontese che, lo scorso week end, ha visto protagoniste le strade nei dintorni di Rivarolo. Alla 14° ronde del Canavese, infatti, erano ben 8 su 84 i portacolori della scuderia torinese. Vince così il premio scuderia, grazie agli ottimi risultati ....... leggi tutto il comunicato stampa
SAHARA RACING CUP
12 Marzo 2019

Francesco Delmastro e Carlo Miniotti
su Fiat Panda 4x4 categoria Pro hanno vinto domenica scorsa la prima edizione della Sahara Racing Cup, vincendo 4 delle 6 tappe.
Dalla loro una grande precisione e le giuste scelte tattiche associate a un mezzo affidabile ottimamente preparato nell`officina Miniotti a Moncalieri.
I portacolori della scuderia Due Gi Sport tornano vincitori assoluti e soddisfattissimi da quasta loro prima esperienza di orientamento nel deserto tunisino.
All`arrivo Carlo esprime tutta la sua soddisfazione "sono contento del risultato sopratutto professionale raggiunto , oltre alla nostra, erano altre due le piccole Panda preparate nell`officina e tutte si son comportate benissimo, un bel regalo per i miei 55 anni festeggiati proprio il giorno dell arrivo"
Visibilmente contento anche Francesco  "Il deserto ti strega. Imponente, austero, sconfinato.
Ma a rendere speciale quest’avventura sono state principalmente le persone.
Grazie Carlo per avermi scelto come compagno e per aver preparato una panda che era praticamente un aereo
"
30 °RALLY PAYS DU GIER
15 e16 marzo 2019


Venerdì e sabato scorsi si è tenuta la trentesima edizione del rally Pays du Gier a cui ha partecipato, tra gli oltre i 140 iscritti, anche l’equipaggio portacolori della scuderia torinese DueGi Sport: Tavelli - Cottellero.

Un percorso di 311,50 Km di pura adrenalina, diviso in due tappe e tre sezioni. Venedì sera si sono corse le speciali la Bonzieux di 6,9 km e la Génilac di 23, 1 Km, entrambe su fondo bagnato a causa della pioggia che durante il giorno è caduta incessantemente. Tavelli ha quindi montato sulla sua Skoda le gomme da bagnato ed è partito per quest’avventura totalmente nuova.
Nuova, infatti la vettura ancora mai provata, Skoda Fabia R5, fino al momento delle verifiche e nuovo il percorso su strade francesi. Unica certezza il suo navigatore Cottellero.

Questa prima tappa, come il primo passaggio del sabato sulla Génilac, sono serviti all’equipaggio per testare l’auto, trovare il giusto set-up e correggere in corsa anche alcune note prese il giovedì. Sul passaggio della Longes, di oltre 23 Km, l’affiatamento con il mezzo si è dimostrato migliore.
Il cambio del meteo tra venerdì e sabato ha contribuito alla scelta di montare gomme da asciutto anche se su una speciale, tutta nel sottobosco, il fondo è rimasto umido per l’intera giornata.

Nonostante il ritmo serrato, a cui i nostri piloti italiani non sono abituati, l’equipaggio torinese ha saputo tenere testa al trenino di svizzeri in cima alla classifica, sicuramente più abituati a questa tipologia di gare. Tavelli e Cottellero si sono classificati 5° assoluti a soli 2” dal quarto posto, a causa di una penalità di 10” presa per via del ritardo ad un C.O. in uscita dall’assistenza, non imputabile a loro poiché la stessa assistenza è stata allestita su un tratto ti tangenziale di oltre 2,5 Km chiuso per l’occasione, all’uscita del quale diverse auto “civili” hanno rallentato il passaggio dei concorrenti.
Le parole del pilota: “E’ stata una bellissima esperienza, la prima volta su strade francesi e sulla nuova Skoda. E’andata meglio di quanto pensassi. Il percorso era stra-veloce e siamo andati più volte al limitatore (208 Km/H) e su un tratto cronometrato capitava subito dopo lo start. Tra le speciali c’era anche un dosso su cui abbiamo saltato talmente tanto non vedendo dove saremmo atterrati. Ottima organizzazione, un rally in cui si passa più tempo in gara che in trasferimento. Strana l’assistenza fatta sulla tangenziale. Tantissimo il pubblico non solo a bordo strada ma anche all’arrivo. Anche se non ero fisicamente al 100% per via dell’influenza sono soddisfatto di come è andata. La Skoda ha un grande potenziale, permette molto ed è ancora tutta da scoprire. Su una speciale di sabato, sul secondo passaggio della PS, trovato il giusto feelyng abbiamo tolto 1 minuto rispetto al precedente. Ringrazio tutta l’assistenza e coloro che mi seguono.”
4° Rally Colli Scaligeri
Verona, 6 e 7 aprile 2019
Alla 4° edizione del rally dei Colli Scaligeri, due gli equipaggi della scuderia torinese Due Gi Sport.
LOMONACO - GULMINI: STOP PRIMA DELLA GARA
ODIN - CORRADINI: 1° GARA INSIEME
Eric Odin con alle note per la prima volta Ermanno Corradini, ha corso questa 4° edizione del rally dei colli Scaligeri su
Citroen Saxo, unendo l’esperienza di due regioni: il Piemonte per il pilota e il Veneto per il navigatore. Gara non
particolarmente fortunata dall’inizio che ha visto l’equipaggio dover fare i conti con una foratura già sulla prima speciale,
portandone le conseguenze anche sul secondo tratto cronometrato. Nonostante non sia stata una gara delle migliori, si
sono comunque aggiudicati il 5° posto di classe N2 e il 41° assoluto. Il pilota ha così commentato questa esperienza:
gara molto bella, sono andato a correre a Verona, una zona che non conoscevo, con un navigatore nuovo e sconosciuto
a me fino al giorno delle verifiche. Bravissimo copilota. E’ stato bello, purtroppo abbiamo bucato e non è stata una
prestazione delle migliori. Ci siamo comunque divertiti.”     LEGGI tutto il comunicato stampa